Questa pagina utilizza cookie di intimidazione, anche di terze parti. Se provi a muoverti, se anche solo sbatti le palpebre, acconsenti al loro utilizzo e ci autorizzi a venirti a rubbare a casa.

(Sto scherzando).

I COOKIE

Delicatamente Perfido, come la maggior parte dei blog e dei siti web, utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di lettura. I cookie sono piccole stringhe di testo che vengono memorizzate sul tuo computer o sul tuo dispositivo mobile quando visualizzi un sito o un blog con il tuo browser.

Esistono differenti tipologie di cookie, più o meno invasivi e con diverse funzioni. Ad esempio, ci sono i cookie tecnici, che hanno lo scopo di migliorare la fruizione del web; a questa tipologia di “biscottini” appartengono i cookie analitici (che troverai su questo blog), che sono utili a raccogliere informazioni, in forma aggregata, sulle statistiche generali del sito: numero di visite e di utenti giornalieri, tempo di permanenza su di una pagina, frequenza di rimbalzo (non rimbalzatemi, vi prego!) e così via.

Ci sono poi i cookie di profilazione, utilizzati per inviare messaggi promozionali “profilati” in base ai tuoi interessi: questo blog non cercherà mai di venderti nulla, ma non può fare a meno di utilizzare cookie di terze parti (pensa a YouTube, Facebook, Twitter), per rendere più interessante ed interattiva la tua permanenza qui. Quindi i cookie salvati sul tuo dispositivo possono essere letti anche da altri soggetti, diversi da me (o dai gestori delle pagine che visiti). Non c’è niente di cui aver paura: se vuoi rimuovere o smettere di usare i cookie, qui sotto ti spiego come fare. Sappi però che, così facendo, probabilmente questa ciofeca di blog potrebbe non funzionare come ci si aspetterebbe.

COOKIE IN USO SU QUESTO BLOG

Cookie Tecnici

Questo blog, ospitato dalla piattaforma Blogger, fa uso dei suoi cookie per ricordarti le impostazioni di ricerca e per permetterti di lasciare un (sempre preziosissimo) commento. Oltre a questi, Delicatamente Perfido utilizza i cookie analitici al solo scopo di compilare statistiche dei visitatori, come il numero di persone (tutte bellissime) che hanno visitato il blog, il tipo di tecnologia che hanno utilizzato (desktop o mobile) e la tipologia di browser con la quale leggono questi miseri, stupidi, inutili post. Questi dati, raccolti in maniera anonima ed in forma aggregata, servono a me (ed ai webmaster più fighi) solo a scopi di ottimizzazione e quindi sono anch’essi da considerarsi cookie tecnici. Per quanto riguarda Google Analytics, sappi che tutti i parametri vengono archiviati nei server di Google, che ne disciplina la privacy secondo queste linee guida.

Cookie di Terze Parti

Delicatamente Perfido, come la maggior parte dei siti web, include funzionalità fornite da terzi: l’esempio classico è l’incorporazione di un video da YouTube (qui trovi le sue norme sulla privacy). Come potrei parlare di un trailer senza incorporarlo? E che senso avrebbe scrivere di qualcosa, qualsiasi cosa, senza dare a me e a voi la possibilità di condividerla sui Social Network? Per questo,  alla fine di ogni post (anche di quelli brutti), trovate i famosi social button che rimandano a Google, Facebook, Twitter, Pinterest e LinkedIn.

ELIMINARE I COOKIE

Puoi eliminare tutti i cookie già immagazzinati nel tuo browser in maniera rapida ed indolore, digitando da tastiera Ctrl+Maiusc+Canc e selezionando quali dati e quale intervallo di tempo vuoi cancellare.

Se utilizzi Chrome, ad esempio, ti basterà andare in “Altri strumenti” → “Cancella dati di navigazione” e selezionare dati e periodo da rimuovere.

Se, come me, preferisci Firefox, vai su “Cronologia” → “Cancella la cronologia recente”, controlla che nel menù a tendina di dettagli sia selezionata la voce “Cookie” e procedi scegliendo il periodo di tempo da cancellare.

Infine, se ti sei proprio incaponito con Internet Explorer, dovrai andare su “Sicurezza” → “Elimina cronologia esplorazioni”, selezionare “Cookie e dati di siti Web” e procedere all’eliminazione.

Sappi, però, che ad ogni collegamento ad Internet vengono scaricati dei nuovi cookie, quindi questa operazione andrebbe eseguita di frequente o pianificata periodicamente, se il tuo browser lo permette. In alternativa, puoi sfruttare la navigazione anonima o in incognito, sicuramente offerta dal tuo browser sia su desktop che su mobile, di modo che le pagine che hai visitato non vengano salvate nella cronologia ed i nuovi cookie scaricati vengano prontamente rimossi.

BLOCCARE I COOKIE

Puoi bloccare, temporaneamente o permanentemente, la ricezione dei cookie attraverso il tuo browser. Su Chrome ti basterà andare in “Impostazioni”, poi su “Impostazioni contenuti” e modificare la voce “Cookie” in base alle tue necessità. Se sei nella squadra di Firefox, vai su “Strumenti”, poi “Opzioni” ed infine sull’etichetta “Privacy”. Se proprio non vuoi mollare Internet Explorer, ti toccherà cercare la voce “Opzioni Internet”, poi “Privacy” ed infine “Avanzate”, impostando le varie voci in base alle tue preferenze.

E questo è quanto. Ti assicuro che non cercherò di venderti nulla e che non mi farò mai i fatti tuoi, a meno che non sia tu direttamente a volermeli raccontare. In quel caso ed in caso di reclami o proteste, puoi contattarmi qui:



Grazie.


Questa pagina è visibile, mediante link dedicato, in tutte le pagine del Blog ai sensi dell’art. 122 secondo comma del D.lgs. 196/2003 e a seguito delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014 e relativo registro dei provvedimenti n. 229 dell’8 maggio 2014.